Aziende
cheap web hosting package cheap web hosting package

IN COSTRUZIONE

 

 

IN COSTRUZIONE

 

 

 

IN PREPARAZIONE

 

 

 

Nel borgo soleggiato di Oira, sul giardino dell'Ossola, il ristorante pizzeria C'era un volta vi accoglierà nelle sale storiche di un'antica osteria dei primi del 900. 

In un locale curato e caratteristico in inverno è riscaldato dal caminetto interno. 

In estate invece il ristorante ha un'ampia terrazza per pranzi e cenne all'aperto, con stupenda vista sull'abitato di Canova e sul fondovalle.

 

 

 

Cà d’Matè è un’antica “casa forte” in pietra ossolana che risale al 1598; 400 anni dopo, nel 1998 è stata ristrutturata integralmente.

La casa è composta da una cantina, dove oggi vengono invecchiati i preziosi vini ossolani; il piano terra, dove vi accoglierà l’ospitale Zio Remo; il primo piano, dove troverete un’ampia sala degustazione e, infine, il secondo piano, dove abbiamo ottenuto tre stanze, due doppie e una singola, a cui abbiamo dato i nomi dei tre vini ossolani più importanti: Prünent, Tarlap e Nouv Bruschett (l’attuale Ossolanum).

 

 

 

 

 

 

Quando il bisnonno Luigi Guffanti, nel 1876, iniziò a stagionare il Gorgonzola, la sua intuizione geniale fu l’acquisto di una miniera d’argento abbandonata in Valganna, in provincia di Varese.

Là sotto, a temperatura e umidità costante tutto l’anno, il formaggio maturava talmente bene che Luigi non tardò a conquistare i mercati: i suoi figli Carlo e Mario, all’inizio del Novecento, esportavano fino in Argentina e in California, terre di emigrazione piemontese e lombarda.

Massima attenzione alla qualità artigianale del prodotto caseario, passione per un accurato affinaggio costituiscono la tradizione che la famiglia Guffanti-Fiori si tramanda gelosamente da cinque generazioni.

L’esperienza accumulata sul Gorgonzola è stata via via trasferita alle Tome degli alpeggi ossolani, al Parmigiano Reggiano, a tutti i formaggi italiani e a quelli francesi, inglesi, spagnoli, svizzeri, portoghesi…

All’origine di tutto, una vecchia miniera d’argento abbandonata che, a un certo punto, cominciò a produrre un altro bene prezioso derivato dal latte.

 

 

 

La Latteria Sociale Antigoriana è nata nel 1965 per unire i produttori di latte della Valle Antigorio.Fu, per i tempi, un intento coraggioso e all'avanguardia, e oggi con i suoi associati costituisce un elemento di traino per l'intera zootecnia ossolana.
Gli obiettivi della Cooperativa sono assistere le aziende consociate per migliorare qualitativamente il lavoro e la produzione, raccogliere e lavorare il latte prodotto, curarne la trasformazione in formaggio, burro e altri derivati e infine commercializzare questi prodotti.

La limitata produzione e la qualità del latte ossolano, profumato e cremoso, permettono una lavorazione ancora artigianale, a tutto vantaggio della genuinità del prodotto.

Il turista di passaggio può scegliere tra la celebre Cascata del Toce a Sottofrua, le montagne e i laghi di Antigorio e Formazza, le tracce della tradizione Walser e delle torri di guardia di epoca medievale, la millenaria chiesa di San Gaudenzio a Baceno (monumento nazionale), la bellezza incontaminata del Parco Naturale del Devero, le forme fantastiche di orridi, forre e marmitte a Croveo, Verampio e Uriezzo.

Burro, panna e formaggi sono il souvenir ideale di un territorio, le alte vallate dell'Ossola, che si può ritenere unico per caratteristiche storiche e ambientali.

 

 

 

Pannello 0

 

Pannello 1

Pannello 2

Pannello 3

Pannello 4

Pannello 5

Pannello 6

Pannello 7

Pannello 8

Pannello 9